Lara De Marco
Pianista
Home page
Bio
Video
Tesi di laurea
Galleria delle immagini
Contatti
Presentazione
Copertina
Indice
Cap. 1
Es. tabella
Presentazione
Si tratta della tesi da me redatta e discussa per il conseguimento del Diploma Accademico di I livello in Pianoforte nell’ottobre 2007.
In questo lavoro confluiscono due anni di ricerca personale e riflessione su alcuni aspetti metodologici di analisi musicale e di una storia dell’evoluzione della musica.
Questo studio è infatti nato dall’idea, che era alla base del corso di Storia dell’armonia tenuto dal M° A. E. Negri, che una storia della musica non possa trattare esclusivamente le vite degli autori e gli eventi che li riguardano, ma debba configurarsi anche e non secondariamente come una storia dell’evoluzione dei linguaggi musicali.
La transizione tra XIX e XX secolo vede una grande quantità di autori provenienti da altrettanto molteplici realtà geografiche, culturali e musicali, confrontarsi con un problema comune: l’emancipazione dalla cultura frutto del Romanticismo e legata in primis all’area tedesca, e l’evoluzione continua del sistema tonale che condurrà alla sua auto – dissoluzione.
Parigi, capitale culturale e musicale dei primi decenni del nuovo secolo, vede in campo moltissimi protagonisti di questo percorso.
Al fine di questa tesi sono stati analizzati tre brani: Petite Suite di C. Debussy, Dolly di G. Fauré e Ma Mère l’Oye di M. Ravel, perché si prestano ad un confronto per i molti elementi comuni: si tratta di tre cicli di pezzi per pianoforte a quattro mani, destinati a bambini o dilettanti, che presentano tutti qualche legame con il mondo della danza, e che hanno avuto una successiva edizione in versione orchestrata; infine, ma non meno importante, sono anche tre pezzi che gli autori stessi hanno ritenuto molto rappresentativi.
Queste analisi hanno avuto lo scopo di individuare nella musica i  procedimenti compositivi che si collocano in quel percorso evolutivo che è l’esplorazione delle possibilità del linguaggio tonale e il suo superamento.
Ogni capitolo è fornito in appendice di schemi dettagliati che illustrano il percorso armonico, il percorso fraseologico, i momenti ambigui ( volutamente o meno ) e la struttura formale, per un  totale di circa 300 pagine, equamente divise tra esposizione dei contenuti e tabelle.
 
Relatore della tesi è stato il M°  A. E. Negri e correlatore il  M°  C. Ballarini.


Home pageBioVideoTesi di laureaGalleria delle immaginiContatti